Salvini, comizio anti immigrati in divisa da agente. I sindacati di polizia: “E’ reato, delira”

Il leader leghista a Ponte di Legno: “Liberiamo le città dai clandestini, mani libere alla Polizia”. Le organizzazioni sindacali: “Giù le mani dalla divisa, il gioco politico non ci appartiene. E ancor più grave che indossando la nostra maglia ci si senta autorizzati ad invocare addirittura una ‘pulizia etnica'”

Salvini, chiacchiere e distintivo. Scatena una bufera il comizio di Ferragosto a Ponte di legno. Il leader leghista indossa una maglietta della Polizia di Stato per ripetere: “Liberiamo le città dai clandestini, mani libere alla Polizia”, Ma la sortita non piace ai sindacati delle forze dell’ordine. Felice Romano, segretario generale del Siulp, il più grande dei sindacati di polizia, ricorda: “Indossare la divisa è reato. Se Salvini vuole continuare a farlo, rinunci all’immunità parlamentare…”. Difficile. Il segretario del Silp Cgil, Daniele Tissone, rincara:. “Salvini si rende conto oppure no di quello che dice? Polizia e forze dell’ordine stanno dalla parte dei cittadini e delle leggi, tra mille difficoltà e disagi ma, sempre e comunque, al servizio della nostra democrazia e dello stato di diritto. Credo che stavolta Salvini abbia veramente passato il segno”. Lorena La Spina, segretaria dell’Associazione nazionale funzionari di polizia, dichiara:”Più volte siamo stati costretti a dire ‘giù le mani dalla nostra divisa’, a chi la utilizza strumentalmente per coinvolgere le Forze dell’ordine in un gioco politico che non appartiene loro. E ancor più grave – continua – che indossando la nostra maglia ci si senta autorizzati ad invocare addirittura una ‘pulizia etnica’ che ci riporta indietro ad una delle pagine più oscure e dolorose della storia del nostro paese”. Furente Roberto Traverso, segretario del Siap di Genova: “Ogni poliziotto o carabiniere in cabina elettorale si esprime liberamente premiando o meno la politica a cui ritiene di dare fiducia. Per questo non è accettabile che un politico come Salvini possa continuare a permettersi d’indossare spocchiosamente la divisa della Polizia di Stato promettendo che una volta al potere utilizzerà poliziotti o carabinieri per una sorta di delirante demagogica e pericolosa ‘pulizia etnica'”. Salvini replica agli attacchi: “Fatemi capire, chiedere regole, ordine e rispetto sarebbe delirante? Mi criticano per aver indossato la divisa della polizia? Si tranquillizzino, indosserò a rotazione anche quelle di carabinieri, polizia penitenziaria, vigili del fuoco: tutti regali che mi hanno fatto”. Come non detto.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest