Salerno: commercianti e commesse a favore della chiusura domenicale

A molti titolari di attività piace la proposta fatta dal Governo

Negozi chiusi la domenica. E’ la proposta di legge fatta dal Movimento 5 stelle e la Lega, che di fatto abbolirebbe la liberalizzazione di Monti. Su questo argomento da giorni non si fa altro che parlare, discutere, confrontarsi. Come sempre c’è chi è pro e chi è contro. Ovviamente contrari alla proposta della maggioranza di governo sono i titolari delle grandi aziende di commercio e i titolari dei negozi dei centri commerciali che vedono la maggior affluenza di clienti proprio la domenica. Favorevoli al ritorno alla chiusura domenicale i piccoli commercianti e i dipendenti. Abbiamo fatto un giro per le strade di Salerno e sentito alcune opinioni, la maggior parte delle quali favorevoli alla chiusura domenicale dei negozi. La signora Rosa Frusciante, titolare del negozio di abbigliamento per donna “Stile Libero” si è detta molto favorevole alla chiusura domenicale…. “Ovviamente bisogna fare delle eccezioni. Ad esempio nel caso di Salerno, quando si accendono le Luci d’Artista ed arrivano molti turisti, è giusto che i negozi restino sempre aperti. Per noi questi tre mesi valgono più di tutti gli altri”. Della stessa opinione è anche la signora Daniela Ventura titolare di un negozio di casalinghi in via Masuccio Salernitano… “Vada per la chiusura domenica, ma non nei periodi in cui in città c’è più movimento. Mi riferisco al periodo di Natale, quando finalmente Salerno è piena di turisti e gli affari vanno decisamente meglio per noi”. Favorevole anche la signora Maria Volpe, commessa da oltre vent’anni in un negozio di abbigliamento nel quartiere di Torrione “Un’intera giornata di riposo la meritiamo anche noi. E poi diciamo la verità la domenica d’apertura fa gioco solo ai centri commerciali. Noi che lavoriamo in negozi che si trovano in zone non centrali non abbiamo nessun vantaggio dallo stare aperti. Personalmente si lavora molto di più durante la settimana, mentre la domenica vediamo solo famiglie che escono di casa per recarsi ai centri commerciali a fare compere o anche semplicemente a farsi un giro”. Vorrebbe invece lasciare le cose come stanno il signor Franco, titolare di tre negozi… “Onestamente il commercio deve essere libero. Ognuno deve avere la possibilità di stabilire quando aprire i suoi negozi, la cosa importante credo che sia il rispetto dei propri dipendenti. Si possono tranquillamente tenere aperti i negozi anche la domenica a patto che i lavoratori vengano rispettati, che vengano ben pagati e che abbiano nel corso della settimana il loro giorno di riposo”. Per il signor Raffaele, titolare di un’attività di ristorazione invece questa proposta non deve toccare il settore alimentare… “I negozi di abbigliamento, scarpe e altro possono anche stare chiusi la domenica, la cosa importante è che questa nuova legge non imponga anche alle attività come la mia la chiusura in un giorno della settimana. Nelle città a vocazione turistica, come Salerno, le attività di ristorazione, bar, alimentari, dovrebbero stare sempre, o quasi sempre aperte, per poter offrire agli avventori almeno un minimo di ristoro”.

Monica De Santis

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest