Progetti in favore degli homeless, stanziati 50 milioni per gli enti locali

Le risorse messe a disposizione dal Ministero del lavoro. Gli interventi finanziabili dovranno mirare a potenziare la rete dei servizi per il pronto intervento sociale

Il Ministero del lavoro mette a disposizione risorse economiche in favore agli enti territoriali che presentano progetti in favore delle persone senza dimora. Stanziati 50 milioni di euro per finanziare interventi da concretizzare nel periodo 2016-2019. La metà delle risorse verrà attribuito alle Città metropolitane per la presenza di consistenti criticità. 25 milioni di euro, verranno quindi attribuito alle aree metropolitane di Milano, Roma, Palermo, Firenze, Torino, Napoli e Bologna. Gli altri 25 milioni sono destinati alle Regioni, che possono decidere di presentare direttamente proposte di intervento da realizzare nei propri territori –oppure delegare la presentazione ad altri Enti territoriali individuati sulla base della presenza di un numero elevato di persone senza dimora. Gli interventi finanziabili dovranno prevalentemente mirare a potenziare la rete dei servizi per il pronto intervento sociale ed il sostegno delle persone senza dimora nel percorso verso l’autonomia, anche sulla base dei cosiddetti approcci housing led e housing first, che identificano il rapido reinserimento in un’abitazione come punto di partenza per avviare un percorso di inclusione sociale. Contemporaneamente verranno sostenuti i servizi e gli interventi a bassa soglia, quali la distribuzione di beni di prima necessità (indumenti, prodotti per l’igiene personale, kit di emergenza) e progetti di accompagnamento all’autonomia, come le dotazioni di beni per alloggi di transizione o di indumenti e strumenti per la partecipazione ad attività formative. Nello stesso tempo sarà assicurato il finanziamento alle azioni di rafforzamento dei servizi territoriali e di potenziamento della rete locale per stimolare la complementarietà e la sostenibilità degli interventi nel quadro della programmazione territoriale. Le domande per ottenere i finanziamenti dovranno essere presentate dagli Enti territoriali a partire dalle ore 12 del 30 ottobre 2016 ed entro le ore 16 del 30 dicembre 2016.

Ciro Crescentini

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest