Napoli, uomo gambizzato a pochi metri da una scuola. Il sindaco Manfredi: “Subito più uomini e mezzi della polizia”

L’agguato nel quartiere di Ponticelli, nella zona orientale della Città

Momenti di panico a Napoli, in piazza Vincenzo Aprea nel quartiere di Ponticelli dove un uomo è stato ferito con un colpo di pistola alla gamba destra. Un agguato a pochi metri di distanza dall’istituto comprensivo statale Toti Borsi Giurleo, all’esterno del quale c’erano genitori in attesa dell’uscita dei figli.

 E’ stata una volante della Polizia in servizio nel quartiere ad accorgersi della presenza di un uomo riverso sul selciato. Stando alle prime indagini,  il ferito, 48 anni, sarebbe il nipote di un elemento di spicco di un clan della periferia orientale della città.

 Nel comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico in programma domani in Prefettura, a quanto si è appreso, il sindaco Gaetano Manfredi ribadirà  la necessità  di avere più mezzi e più uomini in città  come evidenziato già  al precedente Governo. Il sindaco ha rilevato – secondo indiscrezioni – che la zona orientale della città  è sotto la pressione di gruppi criminali da molti mesi ma “l’attenzione del Comune è massima in base alla sua competenza: lo dimostrano gli investimenti programmati in termini di istruzione, cultura e decoro urbano, ma anche la scelta di Ponticelli come uno dei luoghi in cui installare le telecamere di videosorveglianza utilizzando i finanziamenti di cui l’Amministrazione è beneficiaria“.


Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest