Napoli, Università Federico II: pronto il corso di laurea triennale in Hospitality Manager

Il progetto formativo mira a fornire ai laureati competenze e conoscenze nel campo del management delle imprese dell’ospitalità

Innovazione, professionalità, competenze. Queste le parole chiave del Corso di Laurea Triennale Sperimentale ad Orientamento Professionale in Hospitality Management promosso dal Dipartimento di Economia, Management, Istituzioni dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Il progetto formativo mira a fornire ai laureati competenze e conoscenze nel campo del management delle imprese dell’ospitalità. Si tratta di un settore che richiede la presenza di professionisti adeguatamente formati, che abbiano competenze comunicative e digitali, che siano capaci di proporre esperienze qualitativamente valide e di valorizzare le identità territoriali.

 Il Corso di Laurea in Hospitality Management risponde, dunque, perfettamente alle esigenze delle imprese del turismo che protendono sempre di più verso il digital e l’innovazione.

Con durata triennale, il Corso di Laurea è progettato con le aziende, attraverso cooperazioni con partner nazionali e internazionali, leader nel settore del middle-management.

Fra i partner: Federalberghi, Unione Industriali Napoli, Hiton Hotels & Resort, Accor Hotels, Best Western. Il Corso di Laurea vanta accordi internazionali con università prestigiose del settore turistico fra cui: University College of Hospitality Management and Culinary Arts, Mykolas Romeris University, Association of North America Higher Education International.

Gli studenti, nel corso del triennio, si approcceranno ad un programma di studio con corsi caratterizzanti quali Economia Aziendale nello smart tourism, Ambiente e territorio, Cultura gastronomica ed Etichal Food, Human Resources management e team building, Management and Marketing of hospitality firms, Statistics and social media data analysis.

I corsi attivi sono accompagnati da attività laboratoriali le quali permettono di acquisire competenze trasversali spendibili nella futura carriera professionale. Primo fra tutti il Laboratorio di Inglese in collaborazione con CLA, per offrire ai futuri laureati skills linguistiche e finalizzato al conseguimento della certificazione Cambridge. Ancora, il Laboratorio B2B, il Laboratorio Hotel Basics (Operations) e lo Start Up Innovation Lab in collaborazione con Campania NewSteel.

Il Corso di Laurea in Hospitality Management è rivolto ad un numero massimo di 50 studenti i quali dovranno superare una prova di ammissione, sulla base di un bando pubblicato sui siti ufficiali di Ateneo e del Corso di Laurea.

 Il percorso formativo consente ai neolaureati di entrare, in maniera competitiva, a far parte del mondo del middle-management e, nello specifico, in due macroaree dell’Hotel Management e Food&Beverage Management.

L’Italia ha il bisogno di riconquistare la leadership nel settore del turismo e dell’ospitalità. Soltanto una formazione universitaria adeguata, che sappia plasmare professionisti esperti, elevare gli standard e valorizzare un territorio ricco di risorse e possibilità. Tutti elementi che il Corso di Laurea in Hospitality Management, con ambizione e innovazione, si propone di portare avanti.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest