Napoli: nuovo scontro istituzionale tra de Magistris e Salvini

Il primo cittadino non si pente di aver negato a Salvini l’autorizzazione a svolgere un comizio nel capoluogo. Replica Salvini: arrivo presto a Napoli per incontrare i cittadini

Nuovo scontro politico-istituzionale tra il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e il neo ministro dell’Interno Matteo Salvini.  La fascia tricolore di Palazzo San Giacomo  non si pente di aver negato a Salvini l’autorizzazione a svolgere un comizio nel capoluogo campano qualche anno fa. Lo ha ribadito ai microfoni di “Non Stop News” su Rtl 102.5. “Una cosa è il dissenso politico – ha detto de Magistris – una cosa la cooperazione istituzionale. A Salvini gli è andata male: mi ha querelato per diffamazione e per istigazione a delinquere solo per avergli negato un luogo che è nella disponibilità del Comune, ma il Procuratore della Repubblica e il Gip hanno archiviato il tutto riconoscendo la legittimità della mia scelta”. Immediata la replica di  Matteo Salvini.“Tornerò presto a Napoli per incontrare e ascoltare i cittadini, dando risposte soprattutto sui temi della sicurezza, della lotta alla camorra e all’immigrazione clandestina. Mi spiace che il sindaco dimostri scarso spirito democratico e preferisca l’insulto, solo per nascondere la sua incapacità amministrativa”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest