Macron: “Rimarrò in contatto con Putin fino a quando è necessario per trovare una soluzione”

Il leader francese lancia messaggi di distensione al Cremlino: “Noi non siamo in guerra contro la Russia. Sappiamo tutto quello che ci lega a questo grande popolo europeo che è il popolo russo, che si è tanto sacrificato durante la seconda guerra mondiale per salvare l’Europa dall’abisso”

Stasera il presidente francese Emmanuel Macron in diretta televisiva  ha affermato voler “rimanere in contatto” con il presidente russo, Vladimir Putin. “Mentre parlo costantemente con il presidente dell’Ucraina Zelensky, ho deciso di rimanere in contatto, fin quando ci riesco e fin quando è necessario, anche con il presidente Putin – ha detto Macron – per cercare instancabilmente di convincerlo a rinunciare alle armi” e “per prevenire il contagio e l’allargamento del conflitto fin quando è possibile”.

Il leader francese lancia messaggi di distensione al Cremlino con l’obiettivo di individuare una soluzione per dirimere il conflitto in atto. Una posizione non oltranzista, moderata, realista.

Macron ha puntualizzato: “Noi non siamo in guerra contro la Russia. Sappiamo tutto quello che ci lega a questo grande popolo europeo che è il popolo russo, che si è tanto sacrificato durante la seconda guerra mondiale per salvare l’Europa dall’abisso. Siamo oggi al fianco di tutti i russi che hanno lo spirito, la responsabilità  e il coraggio di difendere la pace e che lo fanno sapere in Russia e altrove”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest