Legge lampo approvata in poche ore, i partiti si intascano 45 milioni di soldi pubblici

Il ddl Boccadutri sblocca il finanziamento per il 2013 e il 2014, oggi il sì definitivo del Senato

ROMA – Una votazione lampo, giustificata dall’urgenza del Paese: i partiti si pappano 45 milioni con l’ok al ddl Boccadutri. Era stato incardinato alla Camera ieri e il termine per la presentazione degli emendamenti era stato fissato per le 10 di oggi. In poche ore il Senato ha approvato tutti e tre gli articoli e il testo completo del disegno di legge che porta il nome del parlamentare Pd, che serve a sbloccare il finanziamento dei partiti per il 2013 e il 2014. Sono stati 148 i sì al voto definitivo, 44 no i e 17 gli astenuti. Contrario il Movimento 5 Stelle, che ha protestato esibendo in aula la “Boccadutri card”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest