Genova: crolla ponte dell’A10, decine di morti

Il viadotto Morandi collega il capoluogo ligure al ponente cittadino e poi a Savona e Ventimiglia. Bilancio parziale di 26 deceduti, tra i quali un bambino, 16 feriti, di cui 5 in codice rosso e 4 in codice giallo, e dieci dispersi

Crolla viadotto a Genova, il bilancio parziale è di 26 morti. Ponte Morandi, infrastruttura dell’autostrada A10 collega il capoluogo ligure al ponente cittadino e poi a Savona e Ventimiglia. A collassare stamattina, poco dopo le 11, un tratto sospeso a diverse decine di metri. Sulla città erano in corso forti piogge. Il ponte è crollato sull’abitato sottostante. Secondo la Protezione civile in quel momento erano in transito una trentina di veicoli e tre mezzi pesanti. Il bilancio, al momento, parla di 26 morti, tra i quali un bambino, 16 feriti, di cui 5 in codice rosso e 4 in codice giallo, e 10 dispersi.  Ma fonti dei vigili del fuoco sostengono che il bilancio sarebbe già di 35 morti. Il viadotto sul torrente Polcevera è alto quasi 50 metri e sovrasta il popoloso quartiere di Certosa.



Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest