Gaza, Israele vuole zittire l’informazione: bombardato il palazzo dei giornalisti

Dura condanna delle associazioni di categoria

L’aviazione israeliana ha colpito il palazzo dei giornalisti,  il grattacielo che a Gaza City ospitava gli uffici di The Associated Press e Al-Jazeera. La struttura di 12 piani, che ospitava anche altri uffici e appartamenti residenziali, è crollata in un’enorme nuvola di polvere.

Il presidente e amministratore delegato dell’agenzia di stampa Associated Press, Gary Pruitt, ha dichiarato di essere “scioccato e inorridito dal fatto che l’esercito israeliano abbia preso di mira e distrutto l’edificio che ospitava gli uffici dell’AP e di altre testate a Gaza. Abbiamo evitato per un pelo una terribile perdita di vite umane – ha detto Pruitt – Una dozzina di giornalisti e freelance di AP erano all’interno dell’edificio e fortunatamente siamo stati in grado di evacuarli in tempo”.

L’emittente indipendente Al Jazeera in un Tweet “condanna nel modo più forte i bombardamenti e la distruzione dei suoi uffici da parte dell’esercito israeliano a Gaza e promette di perseguire ogni via disponibile perché il governo israeliano sia ritenuto responsabile delle sue azioni“.

CiCre

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest