Emilia Romagna analisi del voto: disoccupati e precari votano centro destra, dirigenti centro sinistra

Ecco l’analisi dei flussi elettorali dell’Istituto di ricerca Tecnè sul voto in Emilia Romagna che ha premiato il governatore uscente del centrosinistra, Stefano Bonaccina. Bonaccini si è imposto tra gli elettori  gli under 35 e gli over 64, mentre la Borgonzoni, ha prevalso nella fascia di età tra i 35 e i 64. Se si va a vedere i titoli di studio, Bonaccina è stato scelto soprattutto dai laureati (60%), mentre la rappresentante del centrodestra è stata la preferita per chi ha conseguito la licenza media o si è fermato alle scuole elementari. Significativo, poi, l’analisi del voto dal punto di vista dell’attività lavorativa: i lavoratori autonomi hanno votato soprattutto per la Borgonzoni (54%), mentre i dipendenti pubblici  (56%), i dirigenti(56%) per Bonaccini. I disoccupati(50%), i precari(45%) hanno espresso le loro preferenze per la candidata del centrodestra (50%) contro un 42% per Bonaccini. A quest’ultimo è andato, invece, il voto degli studenti (64%, 31% per la Borgonzoni).

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest