Cesare Battisti ammette i 4 omicidi: “Chiedo scusa ai familiari delle vittime”

L’ex militante dei Pac, arrestato a gennaio dopo quasi 40 anni di latitanza: “Mi rendo conto del male che ho fatto, ma parlo delle mie responsabilità, non farò nomi di nessuno”. Resta aperta l’indagine sulle presunte coperture negli anni da ricercato

“Mi rendo conto del male che ho fatto e chiedo scusa ai familiari” delle vittime. Con queste parole Cesare Battisti ammette per la prima volta di essere responsabile dei 4 omicidi per cui è stato condannato. L’ex militante dei Pac, arrestato a gennaio dopo una latitanza quarantennale, pronuncia l’ammissione davanti al pm Alberto Nobili, coordinatore anti-terrorismo della procura di Milano, titolare delle indagini sulle presunte coperture di Battisti durante che gli anni da ricercato.

Battisti mette a verbale: “I 4 omicidi, i 3 ferimenti e una marea di rapine e furti per autofinanziamento, corrisponde al vero”Io parlo delle mie responsabilità, non farò i nomi di nessuno”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest