Casa Bianca, la corsa tra i peggiori: l’Fbi riapre l’emailgate, colpo ad Hillary

Il Bureau indaga sulla base di nuovi messaggi venuti allo scoperto

L’Fbi ha riaperto le indagini sull’uso di un account privato di posta elettronica da parte di Hillary Clinton quando era Segretario di Stato, sulla base di nuove e-mail venute allo scoperto.

Torna lo spettro dell’Emailgate, e la notizia scuote la corsa alla Casa Bianca. James Comey, il direttore dell’Fbi, ha fatto sapere in una lettera a membri del Congresso che verranno riaperte le indagini per controllare nuove mail dell’allora segretario di Stato con l’obiettivo di verificare se contenevano materiale classificato.

Comey ha precisato che l’Fbi non può ancora dire se le email “possono essere significative” o quanto tempo sarà necessario per riesaminarle. Le email sono state scoperte in una vicenda non collegata che ha spinto Comey a disporre “appropriati passi investigativi”.

Donald Trump ha dato la notizia della riapertura delle indagini dell’Fbi sulle e-mail di Hillary Clinton quasi in diretta in un comizio a Manchester, in New Hampshire, accolto da un’ovazione della folla dei suoi sostenitori. “Una corruzione su una scala mai vista prima” sostiene il tycoon.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest