Cagliari, i docenti contro la militarizzazione nelle scuole

Riceviamo e pubblichiamo integralmente

Mercoledi si è svolto il volantinaggio pacifista – antimilitarista di un gruppo di docenti dell’Osservatorio contro la militarizzazione delle scuole e delle università davanti all’ingresso del palazzo Doglio a Cagliari, che ospitava il seminario di orientamento in uscita “Orientati alla divisa” per gli studenti delle superiori tenuto da Assorienta, Nissolino corsi, gruppo Mura, patrocinato dal Comune di Cagliari e dalla Città metropolitana di Cagliari. Finalità del seminario: illustrare a studenti e studentesse l’offerta, la convenienza e l’attrattiva della carriera militare.

In una circostanza come questa è necessaria una dose di controinformazione e questo è stato infatti l’intento dei circa trecento volantini distribuiti che denunciano le problematiche etiche del mestiere delle armi, soprattutto con le guerre che vengono scatenate con sempre maggiore frequenza, i rischi e le conseguenze a cui espone i/le giovani. I/le giovani hanno accolto con interesse la nota di dissenso proveniente dai volantini, e dalle brevi conversazioni avute con coloro che li distribuivano.

Tra i volantini c’era anche una bellissima vignetta di Francesco Pazienza di particolare efficacia, che ha colpito nel segno al punto che il personale in divisa dell’Hotel Doglio sosteneva che non si potesse dare agli studenti!

Per fortuna non siamo nelle condizioni di dover soffocare ogni dissenso, però non è consolante che molti docenti accompagnatori presenti all’ingresso sembrassero disinteressati o non ben consapevoli dei contenuti dell’evento a cui stavano accompagnando i loro studenti. La scuola può formare cittadini in gamba solo se trasmette consapevolezza!

Laura Tussi

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest