Brescia, ucciso da coltellata fuori a discoteca: confessa l’omicida

Un italiano di 23 anni il responsabile della morte del 21enne colombiano Yaisy Bonilla

Il giovane ha confessato il delitto alle 4 del mattino, dopo essere stato sentito a lungo dagli inquirenti. La squadra mobile della questura di Brescia ha fermato un 23enne per l’omicidio del 21enne colombiano Yaisy Bonilla, accoltellato ieri mattina all’alba all’esterno di una discoteca bresciana, e spirato nel pomeriggio in ospedale. Il giovane è un italiano con piccoli precedenti e non conosceva la vittima. Il 23enne ha trascorso la notte scorsa in ospedale piantonato a causa di una ferita al naso causata dal pugno ricevuto e stamani è stato trasferito in carcere.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest