Agropoli, uccide la moglie a coltellate e si toglie la vita

Il 63enne Vincenzo Carnicelli ha colpito la moglie Annalisa Rizzo 43 anni, mentre la figlia dormiva nella sua cameretta

Un brutto litigio, poi le coltellate. Annalisa Rizzo, impiegata bancaria di 43 anni, ha tentato in ogni modo per difendersi dal marito Vincenzo Carnicelli, 63 anni, pizzaiolo. La coppia viveva in un appartamento ad Agropoli, in provincia di Salerno.

La figlia tredicenne dormiva e non si è accorta di nulla. L’allarme è stato dato dalla mamma di Annalisa, preoccupata perché da ore non rispondeva al telefono.

Secondo le prime ipotesi di Carabinieri e la Procura di Vallo della Lucania Carnicelli avrebbe ucciso la moglie con alcuni fendenti e poi si sarebbe tolto la vita. Ma sui corpi ci sarebbero i segni di una colluttazione, come se Annalisa Rizzo avesse provato a difendersi da un’aggressione improvvisa, dopo un litigio forse per motivi sentimenali. 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest