Il ministro Costa a Napoli per la presentazione de “La Camorra si Studia in Terza”

Domenica a Castel Sant’Elmo si terrà la presentazione del primo libro di Marifrancesca Villani

Il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, sarà a Napoli domenica 7 aprile alle ore 18, per presentare nell’ambito della seconda edizione di NapoliCittàLibro, a Castel Sant’Elmo, il primo libro di Mariafrancesca (Checca) Villani, “La Camorra si Studia in Terza – Shakubook”. Ad affiancare la neoscrittrice anche Paola Nugnes della Commissione Ambiente del Senato, Daniela Villani, Delegata Mare del Comune di Napoli, Sara Capobianco del Movimento FridaysForFuture, e Patrizio Rispo, marito dell’autrice e storico volto di “Un posto al Sole”. Donna fuori dagli schemi, la Villani è stata precorritrice degli attuali movimenti che inneggiano alla salvaguardia dell’ambiente e adesso si racconta attraverso una storia realisticamente fantastica. “Un tempo ci vedevano come dei fanatici – racconta l’autrice – ora la lotta per l’ambiente è diventata globale. Lo scenario della Napoli del futuro, di un mondo più vivibile non è fantascienza, ma qualcosa di effettivamente realizzabile. Io ci credo, e mi sono voluta divertire a descriverlo, per fare un salto insieme al lettore in un gioioso futuro. E anche per denunciare il grave stato delle cose ai giorni nostri”. È il 2052 e un’anziana signora di nome Nicole, arriva in bicicletta al parco di Bagnoli insieme ai nipoti, Clara e Dario. Circondata dal verde e davanti a quella spiaggia e a quel mare tanto amato, la nonna racconta ai due nipoti increduli il mondo negli anni ’20 del secondo millennio, e come poi si sia arrivati a migliorarlo tanto. Di fatti da 20 anni ormai il mondo intero è cambiato, l’umanità ha ripulito gli oceani, ha sconfitto lemafie di tutto il globo, ha fermato il cambiamento climatico. In quell’oggi si vive un periodo di tranquillità e pace, lontano, ormai, dalla corruzione e dalla miseria del passato. Infatti lo stesso titolo “La Camorra si studia Terza”, rimanda all’idea di ciò che non è più, proiettandoci in una realtà futura, dove il malaffare è diventato materia di studio, come argomento ormai storicizzato. L’incontro è realizzato in collaborazione con Articolo21, sezione Campania, presieduto da Désirée Klain

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest