Archeo Festival al Mav, in rassegna i migliori video sull’antichità

La prima edizione della kermesse a Ercolano dal  15 al 18 ottobre

ERCOLANO – Un’occasione di approfondimento e di riscoperta dell’archeologia in maniera semplice e accattivante, per grandi e più piccini: questa la mission di Archeo Festival 2015, a cura della Pro Loco Hercolaneum  e della direzione del Mav di Ercolano, luogo, questo, dove si terrà la kermesse dal 15 al 18 ottobre.

Proiezioni cinematografiche, rievocazioni storiche e filmati realizzati sia con metodi tradizionali sia con nuove tecniche di simulazione digitale saranno gli elementi principali di un evento che mira tra l’altro a divulgare e consolidare la candidatura di Ercolano come Capitale della Cultura 2016.

Si inizierà giovedi 15 con l’anteprima mondiale di “Nefertina sul Nilo”, serie tv dedicata all’antico Egitto per bambini di età prescolare realizzata da Rai Fiction e dai francesi Cyber Group Studios; a seguire, verranno proiettate “Le grand cirque Calder” e “Little Circus”, due cortometraggi transalpini degli anni Cinquanta e Sessanta restaurati ed integrati da nuove affascinanti ricostruzioni-giocattolo circensi. Grande spazio sarà dato, inoltre, ad “ArtCartoons”, ovvero cartoni animati aventi come tema il piacere della scoperta archeologica, i quali spazieranno dalle più remote produzioni del disegnatore americano d’inizio Novecento, Winsor Mc Cay, alle recenti opere del giornalista Mario Serenellini. A concludere la prima giornata,  il documentario della Bbc, “Life and death in Pompeii and Herculaneum”.

Il programma di venerdì 16 sarà inizialmente dedicato ad Ercolano, con la proiezione dei documentari di Rai Scuola (Ercolano –Villa dei Papiri), Passaggio a Nord-Ovest di Alberto Angela e “I papiri di Ercolano ai raggi X”. Successivamente, il gruppo Apolline Project esporrà i recenti risultati delle campagne di scavo presso la Villa di Augusto a Somma Vesuviana e la Masseria De Carolis a Pollena Trocchia; a seguire, la proiezione di un capolavoro della cinematografia italiana, “Il colosso di Rodi” di Sergio Leone.

Nella mattinata di sabato 17, saranno proposti alcuni interessanti documentari, da “Herculaneum – Diari del buio e della luce” di Marcellino De Baggis a “Romolo e Remo” di Sergio Corbucci, per poi passare ad un video sull’”Esercito di Terracotta” di Xi’An, nota città cinese che siglerà per l’occasione un gemellaggio con Ercolano.  Ad arricchire il carnet della giornata, una tavola rotonda sul film “L’antico al cinema” coordinata da Pasquale Iaccio, docente dell’Università “Federico II” di Napoli, e una rievocazione storica a cura del gruppo “Legio 1 Auditrix” di Pompei e del “Gruppo Storico Oplonti”.

Infine, domenica 18 si parlerà di cibo nell’impero romano con  la proiezione del filmato “Pompei, cosa mangiavano nell’antica Roma” ed un dibattito dal titolo “Il gusto del 79 d.C.”, durante il quale lo chef Paolo Gramaglia preparerà e farà assaggiare alcuni pani seguendo una ricetta usata a Pompei sino alla tremenda catastrofe.

Angelo Zito

(Foto Mav Museo Archeologico Virtuale/Facebook)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest