Sarri non cerca alibi: “Momento difficile ma dobbiamo restare sereni”

Il tecnico: “Per un episodio ci siamo trovati sotto, purtroppo può succedere. Poi la Roma diventa una brutta bestia perché ha calciatori eccezionali in contropiede”

“E’ un momento difficile, veniamo da due sconfitte consecutive, ma dobbiamo restare sereni per mettere a posto le cose”. Sarri prova a rimettere insieme i cocci di Napoli-Roma, senza cercare alibi. “Abbiamo fatto un buon primo tempo – afferma il tecnico – in cui abbiamo messo in difficoltà un avversario forte. Per un episodio ci siamo trovati sotto, purtroppo può succedere, poi la Roma diventa una brutta bestia perché ha calciatori eccezionali in contropiede. Nella ripresa forse abbiamo cercato di rimediare alla situazione attraverso le giocate dei singoli e non da squadra. Abbiamo anche riaperto la partita, sembrava potessimo raggiungere il pareggio, ma nel finale la Roma ha legittimato la vittoria perché noi eravamo sbilanciati. Può succedere. L’aspetto positivo è che la squadra non mi ha dato la sensazione di essere spenta o morta. La partita poteva finire in modo diverso”. Sarri spiega la sostituzione di Gabbiadini con Mertens, in un momento in cui l’attaccante bergamasco non brillava. “L’ho tolto nella ripresa per rompere l’inerzia della partita che in quel momento si era messa malissimo. Non so se interverremo sul mercato. Ci penseranno il direttore sportivo e la società: al momento non sono stato informato, quindi penso che non sia stato trovato il profilo giusto. Purtroppo questa squadra ha perso Higuain in estate e ora Milik per infortunio. Può succedere, del resto non si possono tenere quattro giocatori per un ruolo: purtroppo e’ capitato in un momento lontano dal mercato”.

(Foto Ssc Napoli/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest