Sarri esalta Gabbiadini, Insigne si scusa coi tifosi per il caso-sostituzione

Il tecnico: “Manolo è un grandissimo attaccante, media gol impressionante”

NAPOLI – “Abbiamo fatto un percorso che prevedeva all’inizio che giocassero quasi sempre gli stessi e ora dimostriamo questa squadra gioca bene anche con calciatori diversi”. Il Napoli progredisce in qualità, ma anche in quantità. La geometrica potenza della squadra nelle parole di un Sarri umile. “Io ci ho messo il lavoro – spiega – ma devo ringraziare i giocatori che mi hanno seguito perché non è scontato arrivare dalla provincia ed essere seguito dai giocatori di una grande squadra. Devo ringraziare anche il presidente che quando non arrivavano i risultati mi ha difeso in maniera palese”. Obiettivo centrato, intanto. Sarri voleva il primo posto per essere teste di serie per i prossimi sorteggi. Il tecnico parla anche dei singoli, in una serata che ha visto spazio per chi ha giocato meno. “Strinic ho fatto fatica a inserirlo nei nostri movimenti difensivi perché ha avuto un infortunio muscolare, è stato fuori 30-35 giorni ed era un po’ in ritardo ma ho visto che era in crescita e l’ho inserito. Ho avuto una buona risposta ma per colpa nostra non ha ancora i 90 minuti nelle gambe”. Nota per Gabbiadini. “Manolo è un grandissimo attaccante, quando gioca da centravanti segna con continuità. Bisognerà vedere se il nostro equilibrio ci permetterà di utilizzarlo esterno, ma non ci sono dubbi che sia un grande attaccante. Il ragazzo, per i minuti fatti, ha una media gol impressionante”. Un dato non secondario.

 

LE SCUSE DI INSIGNE – “La mia reazione al cambio nel match con il Palermo? Ho già chiesto scusa ai compagni e ho chiarito con il mister, ora chiedo scusa anche ai tifosi, che mi avevano applaudito al momento e io non avevo ricambiato”. Lorenzo Insigne chiude così il caso. Ma non rinuncia a parlare dei suoi infortuni, una vicenda già sollevata tempo fa da Sarri. “Non voglio fare polemica, ma tutti questi infortuni non sono casuali. Questi avversari mirano sempre lì”.

(Foto Ssc Napoli/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest