Gran Premio Lotteria Agnano, l’outsider col dna giusto: primo a qualificarsi è il figlio di Varenne

Rue Varenne Dany, 6 anni, è figlio del celebre campione: oggi ha vinto con un tempo super il trofeo Gianni Campili, che dà l’accesso diretto al gran premio

“Ha un motore da formula uno” ha dichiarato il driver napoletano Antonio Di Nardo che lo ha guidato portandolo sul traguardo con il tempo di 1.11.7. E ha anche un dna che non mente. Rue Varenne Dany correrà il Lotteria del 1 maggio. Sei anni, uno dei figli del campione Varenne, oggi ad Agnano ha fornito una prestazione super veloce mettendo a segno la vittoria nella finale a due contro Oudry Dei Veltri nel 27esimo trofeo Gianni Campili, intitolato al redattore capo del Mattino e grande appassionato di trotto, che assegna l’accesso diretto al gran premio storico di Agnano in cartellone la prima domenica di maggio. La manifestazione vinta tre volte consecutive da Varenne padre, tra 2000 e 2002. Nel pomeriggio Rue Varenne Dany aveva vinto la prima batteria (1.11.5) sfoggiando una forma invidiabile, davanti a Paula Del Ronco e Looney Tunes (ordine di arrivo 4-5-6). In finale ha vinto facile sulla femmina Oudry Dei Veltri che si era imposta nella seconda batteria in 1.12.9 sempre con la guida di Di Nardo.
Il primo tassello per il gran premio è dunque piazzato. Per conoscere gli altri ventitré protagonisti del 67esimo Lotteria di Agnano (Uet Master, internazionale, 506.000 euro) occorrerà attendere il 24 aprile quando saranno formate le tre batterie. Tutte le news su www.granpremiolotteria.it.

(Foto Fabio Autore)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest