Febbre Napoli-Real Madrid, in fila dall’alba per i biglietti: caos ricevitorie

In 75 minuti venduti 15mila tagliandi. Il Codacons: “Bagarinaggio online, curve dai 218 ai 672 euro”

Su 42 mila tagliandi, disponibili, 15 mila stati venduti in un’ora e un quarto, nonostante le difficoltà di molte ricevitorie. Febbre Napoli-Real Madrid, con tifosi in fila davanti al box office in Galleria Umberto dalla sei del mattino. È cominciata alle ore 12, la vendita dei biglietti per la sfida del 7 marzo, ritorno degli ottavi Champions, nei settori curve e distinti. E intanto arriva la denuncia del Codacons: “Il 29 dicembre è iniziata ufficialmente la vendita dei biglietti per il match tra Napoli e Real Madrid, ottavi di finale di Coppa dei Campioni, in programma il prossimo 7 marzo allo Stadio San Paolo di Napoli. Dopo 20 minuti dalla messa a disposizione dei biglietti – afferma l’associazione di consumatori – gli stessi risultavano già esauriti. Pochi minuti dopo iniziano a comparire online gli stessi biglietti, tutti ovviamente a prezzi maggiorati, su siti non autorizzati». Il Codacons che chiede alla Procura della Repubblica di Milano il sequestro dei biglietti e la remissione degli stessi per bagarinaggio, denunciando che online i posti in curva vanno dai 218 ai 672 euro, a fronte dei 50 richiesti sul sito ufficiale del Napoli, fino ad arrivare ai 1689 euro per la Tribuna d’onore.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest