L’infortunio domenica sera con il Milan. L’agente: “Meglio che si riposi, ma situazione sotto controllo”

FIRENZE –  Niente nazionale per Lorenzo Insigne, costretto a lasciare il ritiro per il versamento al ginocchio destro accusato dopo la partita col Milan. Nonostante il miglioramento, il giocatore presenta ancora una sofferenza all’articolazione interessata. Per questo motivo la decisione di lasciare il ritiro e tornare a Napoli per proseguire nelle cure del caso. “Considerando le due botte prese da Insigne nell’ultimo turno di campionato è meglio che si riposi e venga affidato alle cure mediche dello staff del Napoli” dichiara a Radio Marte, Antonio Ottaviano, l’agente dell’attaccante. “Il dottor De Nicola  – aggiunge il manager – ha già la situazione sotto controllo, poiché ha visitato Lorenzo domenica sera”. Domani mattina l’attaccante sarà sottoposto a nuovi esami.

 

IL NAPOLI SI IMPONE A TUTELA DEL GIOCATORE – E’ stato il Napoli a dire l’ultima parola sulla vicenda Insigne, a tutela di un suo patrimonio. Dall’inizio del ritiro dell’Italia, il medico sociale del club partenopeo è rimasto in contatto con il dottor Castellacci, capo dello staff sanitario della nazionale. Lunedì Insigne si è allenato regolarmente ma ieri ha osservato il riposo. Circostanza tale da indurre il Napoli a chiedere la “restituzione” del calciatore per evitare rischi.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest