Dalla C col Napoli alla Nazionale, Ventura è il nuovo ct

Ufficiale l’accordo tra Figc e l’ex tecnico del Torino, che fu il primo a guidare il club azzurro nell’era De Laurentiis: ma l’avventura finì male

Ne ha viste di tutti i colori nel corso di un carriera consumata per anni sui campi delle serie minori. Oggi Giampiero Ventura compie il salto sulla panchina dell’Italia, dopo la rituale comunicazione del presidente Figc, Carlo Tavecchio, al Consiglio federale.  L’ex allenatore del Torino sarà il ct azzurro per i prossimi due anni. Avrà un contratto biennale che arriverà fino al mondiale in Russia. “I criteri che mi hanno portato su Ventura – ha spiegato Tavecchio – è che lui è un maestro di calcio”. Un maestro che visse una bruciante esperienza sulla panchina del primo Napoli di De Laurentiis. Era la stagione 2004-05, e il club rilevato dal fallimento fu iscritto in C1, dopo una partenza in sordina nel ritiro di Paestum, dove mancavano perfino i palloni. La pazienza di Ventura non fu ben ripagata: fu esonerato e sostituito da Reja a gennaio, dopo un pari casalingo con la Fermana. Sull’1-1 il bomber Calaiò fallì un rigore che avrebbe potuto scrivere un’altra storia per Ventura a Napoli.

(Foto Nazionale italiana di calcio/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest