Albiol, il saluto del “comandante” vero: “Napoli casa mia, lo scudetto è possibile”

Ufficiale la cessione al Villareal del difensore spagnolo

Il comandante, quello vero, saluta la truppa azzurra. “Sono stati sei anni incredibili a Napoli mi sono sentito a casa. Voglio ringraziare la città, i tifosi e la società” dichiara Raul Albiol a Radio Kiss Kiss. Con una nota sul proprio sito internet, il Napoli ufficializza “la cessione a titolo definitivo di Albiol al Villarreal”. La Società del presidente De Laurentiis “ringrazia Raul per queste sei stagioni trascorse insieme all’insegna di impegno encomiabile ed esemplare professionalità”. È il giorno di un arrivederci, protocollato dall’annuncio ufficiale del club di De Laurentiis. Albiol torna a casa, per indossare la maglia del Villareal. Sarei molto felice – spiega – se il Napoli vincesse il titolo, lo merita e sta andando nella direzione giusta, ci sono tante possibilità di arrivarci. Nell’ultimo anno di Sarri ci credevamo, ma questo è il calcio”. Ma non bisogna demordere. “Nei prossimi anni – aggiunge lo spagnolo – il Napoli può arrivarci perché ha una grande squadra e un ottimo allenatore. Credo sarà ancora lotta con la Juve e al secondo anno con Ancelotti, il Napoli farà meglio e poi arriveranno rinforzi quest’estate”. Un leader silenzioso, in campo e fuori. “La Juventus vince da 8 anni – dice-, vediamo se ci riuscirà ancora con Maurizio. Nel calcio niente mi sorprende, mai. Ovvio che alla città di Napoli non piaccia questa decisione (di Sarri, ndr), ma va rispettata”. Ma Albiol il duro, regala una confessione: “È stata dura lasciare Napoli. L’interesse del Villarreal è forte da due anni, ha fatto anche uno sforzo per prendermi. Arriva sempre il momento dell’addio, è arrivato il mio. Ma porterò sempre Napoli nel cuore”.

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest