Topi d’appartamento a Cervino, fermato componente della banda

L’auto dei banditi, durante la folle corsa nel centro abitato di San Marcellino, si è schiantata contro un muro

L’uomo, che aveva addosso una pistola semiautomatica completa di 9 cartucce e pronta a far fuoco, risultata rubata circa 3 mesi prima, è stato fermato al termine di un inseguimento che ha coinvolto l’auto su cui viaggiava con tre complici e un mezzo dei Baschi Verdi del Gruppo di Aversa. La Guardia di Finanza ha arrestato nella tarda serata di ieri a San Marcellino, nel Casertano, un albanese che faceva parte di una banda che poco prima si era resa responsabile di un furto in un appartamento del Comune di Cervino. L’auto dei banditi, durante la folle corsa nel centro abitato di San Marcellino, si è schiantata contro un muro. I malviventi sono fuggiti a piedi e in tre sono riusciti a dileguarsi mentre il quarto è stato bloccato dai finanzieri. All’interno dell’autovettura sono stati rinvenuti accessori di abbigliamento, gioielli, bigiotteria ed un notebook, rubati proprio a Cervino. Il proprietario dell’appartamento svaligiato ha confermato di aver subito il furto mentre era in casa e di non essersi accorto di nulla.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest