Telefonini rapinati, a Napoli presi due ricettatori

I poliziotti li hanno sorpresi in Via Marvasi

I poliziotti li hanno sorpresi in Via Marvasi, nei pressi del corso Umberto, mentre erano intenti a mercanteggiare con un telefono cellulare. Insospettiti dal fatto che si potesse trattare di ricettazione di telefoni rubati sono quindi intervenuti. I due stranieri erano privi di documenti. Ieri pomeriggio, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno arrestato il 31enne Boungaboua Drissi con precedenti di polizia a carico ed il 30enne El Fala Nourdinne entrambi cittadini marocchini senza fissa dimora, accusati di ricettazione aggravata. Drissi aveva allestito un banchetto di fortuna sul quale aveva esposti per la vendita altri 7 telefoni.

I due marocchini sono stati accompagnati presso gli uffici della Questura dove sono stati sottoposti a perquisizione personale. In uno zainetto al seguito, Drissi aveva altri 13 telefoni di dubbia provenienza, nonché un kit pel lo smontaggio e l’assemblaggio dei cellulari. El Fala veniva invece trovato in possesso di due telefoni di dubbia provenienza e 230 euro.

Banconote e telefoni sono stati sequestrati mentre il cellulare della vendita notata dai poliziotti è stato restituito al legittimo proprietario in quanto frutto di una rapina perpetrata lo scorso 20 gennaio ai danni di un cittadino di Frattamaggiore.

I due marocchini sono stati pertanto arrestati. Domani mattina saranno processati con rito direttissimo.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest