Indagine su un giro di prostituzione lungo il litorale domizio

Il provvedimento di fermo è stato emesso dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere nell’ambito di una indagine su un giro di prostituzione lungo il litorale domizio. Dieci persone sono state fermate dai carabinieri nelle province di Napoli e Caserta perché indiziate di associazione per delinquere, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.  I fermati sono cittadini albanesi ed italiani. Secondo gli investigatori, l’organizzazione criminale provvedeva a scegliere le ragazze da avviare alla prostituzione, ad assegnare i posti e poi a spartirsi l’incasso. Accertati anche quattro tentativi di estorsione ai danni di altrettante donne italiane e romene alle quali era stata avanzata la richiesta di pagamento di 500 euro mensili.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest