“Rompere la gabbia dell’Ue”, convegno all’Asilo Filangieri con Cremaschi

Sabato a Napoli l’iniziativa della Piattaforma Sociale Eurostop con l’ex segretario della Fiom

Un’azione di contrasto alle politiche anti sociali dell’Ue. Fino alle estreme conseguenze di un addio a Bruxelles. Sabato 21 maggio, dalle ore 10 alle ore 17,30, presso l’Asilo Filangieri (Vico Maffei a San Gregorio Armeno) a Napoli si svolgerà il Convegno Internazionale: Itali/Exit una via per rompere la gabbia dell’Unione Europea.
L’iniziativa è organizzata dalla Piattaforma Sociale Eurostop (www.eurostop.info).
Il Convegno – che sarà aperto da un saluto del Sindaco di Napoli e della Città Metropolitana, Luigi De Magistris – verrà introdotto dall’ex segretario della Fiom, Giorgio Cremaschi, che da alcuni anni è impegnato sui temi del contrasto alle politiche antisociali dell’Unione Europea.
Tra i numerosi interventi sono previste comunicazioni di: Fabrizio Tomaselli dell’Unione Sindacale di Base, del giurista Franco Russo, del ricercatore Carlo Formenti, dell’economista Emiliano Brancaccio, dell’attivista No Tav Nicoletta Dosio, di Danilo Ruggeri della Rete Noi Saremo Tutto, di Sergio Cararo della Rete dei Comunisti e di Francesco Piccioni della redazione di Contropiano.org.
Nel pomeriggio la Tavola Rotonda sul tema: Quale alternativa possibile all’Unione Europea prevede interventi degli economisti Ernesto Screpanti dell’Università di Siena, di Luciano Vasapollo dell’Università della Sapenza di Roma e dei ricercatori politici Ugo Boghetta e Gennaro Zezza. Prevista la partecipazione di realtà di movimento significative del territorio (Mensa occupata, Iskra Bagnoli e Clash City Workers).
Nel corso della discussione interverranno: Sean Hoyele, presidente del sindacato inglese dei trasporti (RMT), il professor Efrain Echevvaria dell’Università Pinar del Rio (Cuba) ed una delegazione della Sinistra Indipendentista Catalana.
Il dibattito sarà moderato da Michele Franco della Piattaforma Sociale Eurostop.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest