Rifiuti tessili, sequestrate migliaia di balle a Terzigno e Boscoreale

Sigilli a due aree di stoccaggio, denunciato all’autorità giudiziaria il responsabile con l’accusa di inquinamento ambientale ed attività di gestione di rifiuti non autorizzata

Le due aree ed il materiale sono stati sequestrati; denunciato all’autorità giudiziaria il responsabile con l’accusa di inquinamento ambientale ed attività di gestione di rifiuti non autorizzata. I finanzieri del Comando provinciale di Napoli hanno sequestrato, nei comuni di Terzigno e Boscoreale, due aree per complessivi 2.220 metri quadrati adibite a discariche abusive di rifiuti speciali. A Terzigno è stato scoperto un sito di stoccaggio di indumenti usati e di scarti di lavorazione tessile, per migliaia di tonnellate, accatastate all’interno di un capannone industriale e sul piazzale circostante. Gli accertamenti eseguiti sull’utilizzatore del sito ha consentito, poi, di individuare un ulteriore deposito, a Boscoreale, di migliaia di balle di rifiuti tessili.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest