Pozzuoli, reperti archeologici in casa: denunciato 70enne

Si tratta di un collo e un manico di anfora, un coperchio di vaso, una lucerna verniciata e un frammento di anfora con incrostazioni marine, la cui età di appartenenza è in fase di accertamento

Nel corso di perquisizione domiciliare hanno rinvenuto numerosi reperti archeologici in terracotta, che l’anziano teneva in casa come arredo e di cui non ha saputo giustificare la provenienza. I carabinieri del radiomobile di Pozzuoli e del comando tutela patrimonio culturale di Napoli hanno denunciato per ricettazione di beni archeologici un 70enne di Bacoli. Si tratta di un collo e un manico di anfora, un coperchio di vaso, una lucerna verniciata e un frammento di anfora con incrostazioni marine, la cui età di appartenenza è in fase di accertamento da parte dei carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest