Napoli, ricettazione opere d’arte: denunciata negoziante del centro storico

Nell’esercizio della 60enne un tavolino e una piastra in ceramica che sarebbero stati rubati a Vietri sul Mare

NAPOLI – Era già nota alla Polizia di Stato per un suo precedente specifico.Ieri mattina, gli agenti del Commissariato Decumani hanno denunciato una 60enne del quartiere Chiaia, accusata di ricettazione di opere d’arte.

In mattinata, il titolare di un negozio di Vietri sul Mare, nel Salernitano, ha avvisato la Sala Operativa della Questura di Napoli, che in un esercizio commerciale di Piazza Gerolomini erano esposte per la vendita due opere d’arte parte di un furto subìto ad opera di ignoti lo scorso 29 novembre. I due oggetti, come da denuncia,  erano un tavolino in tipica ceramica vietrese da lui stesso realizzato e firmato e una piastra in ceramica raffigurante con smaltatura in rilievo la Vergine Maria dell’artista Raimondi, considerato dagli esperti unico nel suo genere per la tecnica adoperata. La 60enne, alla richiesta di spiegazioni da parte dei poliziotti, ha affermato di aver acquistato i due oggetti presso un mercatino del baratto, ma non avendo alcun attestazione dell’acquisto e non avendo nemmeno annotato le opere nell’apposito registro vidimato è stata quindi deferita all’Autorità Giudiziaria

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest