Ischia, acque reflue nelle fogne: sequestrate 3 piscine di hotel a Forio

Il reato contestato è scarico di acque reflue industriali in fognatura in assenza della prevista autorizzazione

Le indagini della Guardia costiera e della sezione Reati ambientali della procura partenopea sono state avviate dopo lo sversamento in mare di liquami provenienti dalla rete fognaria del Comune di Forio, avvenuto in diverse occasioni nella primavera-estate 2013 all’interno del porto. Le cause sono state individuate nell’immissione di acqua termale ad alta temperatura nella rete fognaria da parte di alcune strutture alberghiere di Ischia e hanno già portato al sequestro di diversi hotel per reati analoghi. Tre piscine di una struttura alberghiera di Forio d’Ischia, in via Castelluccio, sono state sequestrate dal personale dell’ufficio Circondariale Marittimo su disposizione del gip del tribunale di Napoli. Il reato contestato è scarico di acque reflue industriali in fognatura in assenza della prevista autorizzazione.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest