Eboli: previsti sgravi per nuclei familiari a basso reddito e disabili

La raccolta differenziata passa dal 46% al al 57%. Restano invariate le tariffe TARI

Non ci saranno aumenti della tassa sui rifiuti per i cittadini di Eboli. Lo fanno sapere dal Comune della piana del Sele, dove in una nota inviata dall’ufficio del sindaco si precisa che le tariffe votate in Consiglio comunale non solo non aumentano la spesa per gli ebolitani, ma garantiscono numerosi sgravi e sconti. Per l’uso non domestico la tassa è invariata, come lo scorso anno; per le aree scoperte è confermato l’abbattimento dell’80% della tassa; nelle zone dove la raccolta è meno frequente la riduzione è del 10% sulla Tari. Inoltre, per famiglie con reddito basso o con familiari disabili, l’Amministrazione ha stanziato una somma di 60.000 euro a sostegno delle spese per la tassa sui rifiuti. Infine, per il costo complessivo di raccolta e smaltimento il Comune ha previsto la somma di 400.000 euro derivante da accertamenti Tari che sarà utilizzata per compensare alle famiglie l’aumento della produzione dei rifiuti.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest