Covid, Campania: le categorie sociali preoccupate per clima di incertezza

Riceviamo e pubblichiamo

Il clima di grande incertezza che la nostra Regione sta vivendo per l’incapacità dei vari rappresentanti istituzionali, sta accelerando l’impoverimento della nostra terra.

Due personaggi meschini in cerca di protagonismo, incuranti della grande responsabilità che gli deriva dal ruolo, che si scambiano reciproche accuse, spesso volgari e cafone e che stanno ulteriormente avvelenando il clima sociale in un momento di grande difficoltà per tutto il paese. Questo non può che creare ulteriori divisioni e tensioni oltre che ad essere il vero motivo delle proteste popolari spontanee che hanno caratterizzato la vita della nostra regione in queste ultime settimane. Un clima da guerra civile, favorito da un manipolo di incoscienti che continuano a soffiare sul fuoco.

Il Movimento 3V Libertà di scelta, insieme alla Confederazione Meridionalisti Identitari, rappresentati rispettivamente da Ciro Silvestri e Sergio Angrisano, hanno promosso una conferenza stampa, che ha registrato la presenza anche dell’ avvocato Vito Vincesilao in qualità di segretario generale della confederazione sindacale Confinprese ,per testimoniare la loro vicinanza a tutte le categorie sociali che da questo clima di incoscienza oltre che incapacità politica, stanno ricevendo ulteriori danni che si aggiungono a quelli già noti della emergenza sanitaria. La Campania e Napoli, hanno bisogno di politici motivati a dare prospettive di sviluppo del territorio e non di teatranti in cerca di protagonismo

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest