Controlli nella Terra dei fuochi: 117 denunciati, stop a 76 attività

Ispezionate 41 ditte tra aziende tessili e calzaturiere, officine meccaniche e carrozzerie: 28 sono risultate irregolari

L’azione di prevenzione dei carabinieri tra Napoli e Caserta, ha interessato fabbriche, opifici tessili, aziende di abbigliamento, autolavaggi, carrozzerie, depositi di carburante. Ancora controlli per prevenire lo smaltimento illecito di rifiuti nella Terra dei fuochi. Denunciate 117 persone e 76 attività sono state sospese o sottoposte a sequestro. Ispezionate 41 ditte tra aziende tessili e calzaturiere, officine meccaniche e carrozzerie: 28 sono risultate irregolari. Tra i reati contestati, lo smaltimento illecito di rifiuti, lo sfruttamento del lavoro nero, l’abusivismo edilizio, la violazione della normativa in materia di sicurezza sul lavoro.

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest