Campi innevati. Il gelo uccide la mosca orientale

Nessun allarme per le coltivazioni. La neve non causa danni agli agricoltori salernitani 

Tutta la provincia di Salerno, questa mattina si è svegliata sotto la neve. Neve che in queste ore continua a cadere in alcuni comuni del Vallo di Diano e dell’Agro Nocerino Sarnese. E proprio per questa eccezionale ondata di gelo che la Coldiretti ha messo in atto una serie di controlli speciali per accertare eventuali danni che possono essere stati causati dal freddo alle coltivazioni. Fortunatamente stando al monitoraggio di queste prime ore, non si registrano danni o problemi alle produzioni. Al contrario si registra una buona notizia. L’ondata di gelo sta distruggendo la mosca orientale della frutta, un parassita pericoloso per le piante ma non per l’uomo individuato in alcune aree dell’agro sarnese nocerino. La neve di questa notte, infatti, sta contribuendo a debellare la mosca orientale ma anche il cinipide che in questi anni ha attaccato e danneggiato i castagneti. Dato negativo invece è che in queste ore sono aumentati i consumi per il riscaldamento delle serre di fiori e vivai; in lieve calo per il freddo anche la produzione di latte da parte di mucche. A rilento anche la produzione di uova. Qualche problema si registra lungo le strade rurali degli Alburni e del vallo di Diano dove la neve e il gelo rendono più difficoltosa la circolazione ma la situazione è sotto controllo in tutta la provincia.

Monica De Santis

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest