De Laurentiis: “Al Referendum voto per Renzi”

In un’intervista dai chiari toni calcistici, l’emittente Radio Radio (per ribadire il concetto) chiede al patron del Napoli “se si può uscire da questa spirale di burocratizzazione che porta a non fare niente in Italia?”

Clamoroso annuncio di De Laurentiis. Il Napoli prende un centravanti al posto dell’infortunato Milik? Non ci siamo. Ma in compenso il presidente del Napoli voterà Sì al referendum del 4 dicembre. “Il quattro dicembre si può votare solo per Renzi – è la cauta opinione di De Laurentiis-, non perché io sia un supporter di Renzi, ma per dare continuità ad un paese dove la litigiosità ha creato in questi settant’anni ben poco”. Non è chiaro il nesso tra la riforma costituzionale e il tasso di litigiosità, ma va bene. In un’intervista dai chiari toni calcistici, l’emittente Radio Radio (per ribadire il concetto) chiede al patron del Napoli “se si può uscire da questa spirale di burocratizzazione che porta a non fare niente in Italia?”. “Secondo me sì – risponde entusiasta De Laurentiis – se si avesse il coraggio di stravolgere la Costituzione in bene non in male”. Ecco, forse quello è il problema. Ma De Laurentiis si disimpegna in una complessa analisi politica. “Se poi democrazia significa anarchia – avverte il produttore – Renzi è stato l’unico che si è preso la responsabilità di dire ‘faccio mi’. Capito? Si è autoeletto, ma ha fatto bene”. Perfetto: funziona proprio così.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest