Calenda: “Se il Pd si allea con il M5S straccio subito la tessera” – L’angolo sticazzi

E’ arrivato ieri e si è subito ambientato: al punto che, come tradizione a sinistra, medita già su una scissione

Dopo il tonfo elettorale, un pericolo fatale è all’orizzonte del Partito Democratico. “Se il Pd si allea con il M5S il mio sarà il tesseramento più breve della storia dei partiti politici” minaccia Carlo Calenda, gelando le folle di militanti. Niente da dire: iscritto appena ieri, si è subito ambientato. Al punto che, come tradizione a sinistra, medita già su una scissione. Ma stavolta sarebbe la mazzata finale al pericolante Nazareno, una perdita incalcolabile. A differenza di alcuni tesserati del Pd Napoli, che nasceranno solo nel 2024, il ministro dello sviluppo economico è, comunque, una persona in carne e ossa. Più carne che ossa, a dire il vero. E alle schiere adoranti di follower, Calenda detta il suo manifesto politico: “Se cercano anti-Renzi non sono io”. Ma forse, un anti Renzi come lui lo sta cercando Renzi.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest