Il tweet del sindaco: “Renzi passa alla storia come il premier che ha rottamato 50 anni di lotte operaie”

NAPOLI – Se ieri era il ventilato intervento in Libia e l’altro ieri la riforma della Costituzione, oggi è il Jobs Act. Continua il “controcanto” del sindaco de Magistris all’azione di governo. “Con il Jobs Act Renzi passa alla storia come il premier che ha rottamato 50 anni di lotte operaie”. Il tweet mattutino è dedicato all’approvazione dei decreti attuativi della riforma del lavoro. Per de Magistris si tratta di “macelleria sociale arrogante e violenta”. La “rottamazione dell’articolo 18 – aggiunge il sindaco di Napoli – distrugge i diritti dei lavoratori, mortifica la loro dignità. L’Italia è debole senza diritti. Ingiustizia fatta”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest