ERCOLANO – I carabinieri Ercolano hanno sottoposto a fermo per tentato omicidio in concorso i fratelli Raffaele e Salvatore di Giovanni, rispettivamente di 19 e 22 anni. Il maggiore dei due è anche accusato di porto abusivo di coltello. La notte del 28 luglio, all’ospedale Maresca di Torre Del Greco, infatti, venne accompagnato da alcuni conoscenti un 21enne del luogo, ferito con arma da taglio all’addome. La vittima fu sottoposta a intervento chirurgico e poi trasferito all’ospedale di Sorrento in prognosi riservata ma non in pericolo di vita. Secondo i militari, che avviarono subito le indagini e raccolsero testimonianze raccolte, la vittima, poco prima, ad Ercolano in via Trentola, aveva avuto una lite per futili motivi con Raffaele Di Giovanni. Gli investigatori ritengono che dopo poco il 19enne ritornò sul luogo della disputa, in compagnia del fratello Salvatore il quale, armato di coltello, avrebbe sferrato un fendente all’addome del 21enne, per poi darsi entrambi alla fuga. I carabinieri, dopo averli identificati, hanno rintracciato Raffaele nell’abitazione della madre ad Acerra, mentre Salvatore è stato successivamente rintracciato nei pressi della sua abitazione ad Ercolano. Salvatore si trova adesso in carcere, mentre Giovanni è ai domiciliari.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest