Lectio Magistralis a Messina per Claudio Gubitosi

Il direttore del Giffoni Film Festival inaugura il Corso di Diritto e management in Arte, Cultura e Comunicazione

Claudio Gubitosi, direttore di Giffoni Opportunity, inaugura, domani alle ore 9, con una lectio magistralis il Corso di Diritto e management in Arte, Cultura e Comunicazione presso l’Università degli Studi di Messina. Il corso rientra nell’offerta formativa del Dipartimento di Giurisprudenza ‘Salvatore Pugliatti’ diretto dal professor Francesco Astone. La lezione sarà aperta ai corsisti degli insegnamenti di Diritto amministrativo I della Laurea Magistrale della professoressa Anna Romeo e di Diritto amministrativo I della Laurea Consulente del Lavoro e Giurista delle Pubbliche Amministrazioni della professoressa Vittoria Berlingò. Dopo l’introduzione affidata al Professore Francesco Astone, preceduta dalla proiezione di un video di presentazione del Giffoni Film Festival e delle attività di Giffoni Opportunity, seguirà la lectio magistralis del direttore Claudio Gubitosi. Dall’intuizione del festival dedicato alla cinematografia per ragazzi fino alle sfide vinte con la nascita Cittadella del Cinema fino all’evoluzione di Giffoni Experience senza tralasciare, oggi, la scommessa della Multimedia Valley ed il debutto di Giffoni Opportunity con il traguardo di Giffoni 50: questi i temi e le tappe che il direttore Gubitosi affronterà nel corso della sua lezione. Al temine della lezione seguirà un dibattito con gli studenti e la cerimonia di firma del Protocollo d’intesa tra Giffoni Oppportunity ed il Dipartimento di Giurisprudenza ‘Salvatore Pugliatti’ da parte del direttore Claudio Gubitosi e del professore Francesco Astone, preceduta da una presentazione della professoressa Anna Romeo, anche nella sua qualità di Presidente della Commissione Terza Missione, relativa alle misure di integrazione delle iniziative di terza missione nella didattica, quali parti integranti il protocollo di intesa, come la possibilità di tenere stage formativi presso la Giffoni Multimedia Valley.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest