Dal Gambia a Salerno, un mare di sogni e di suoni, con i Segni Distintivi e la Nomadic Gambian Ensemble

Domani sera al Teatro Augusteo per concerto di solidarietà “Verso un porto migliore” anche il coro di bambini Dream And Sing

Tutto pronto al Teatro Augusteo di Salerno per il concerto di solidarietà “Verso un porto migliore”, che si terrà domani alle ore 21, organizzato dalla Bit&Sound Music di Tino Coppola, con il patrocinio del Comune di Salerno e dell’Autorità Portuale di Salerno, ed in partnership con l’Arci e l’associazione La Tenda. Il concerto rientra nel progetto di promozione dei “Segni Distintivi, duo di poliziotti/cantautori, autori del brano “La Pagella”, dedicato al 14enne migrante morto in mare con la pagella cucita nella tasca della giacca. Alla sera che segnerà il debutto live dei “Segni Distintivi”, parteciperanno Enrico Marino e Antonio Palumbo, Emanuele Montesano, i Black soul project, Francesca Maresca, Alfina Scorza e la vincitrice di “The Voice” Carmen Pierri e la marching band “Nomadic Gambian Ensemble”, composta da 9 ragazzi del Gambia arrivati in Italia alcuni anni fa come minori non accompagnati. Omar Baldeh è nato in Gambia,  ha poco più di vent’anni, ha ottenuto la protezione umanitaria dallo Stato italiano e suona il sassofono. Nel suo Paese, prima di intraprendere il viaggio verso l’Italia, alla ricerca di un futuro, suonava in una banda e coltivava l’amore per la musica. A Cagliari, dove vive ora, nasce il suo sogno: riunire in una marching band di fiati e percussioni i compagni della sua orchestra di strada ed altri musicisti del Gambia (e non solo) immigrati in Italia e in tutta Europa. Per la prima volta, nell’autunno scorso, la band si esibisce a Cagliari, grazie al Progetto “Kelenya” promosso dalla Carovana SMI. Domani sera con la sua NOMADIC GAMBIAN ENSEMBLE si esibirà regalando al pubblico un momento davvero emozionante. Arrivano da tutta Italia, questi giovani musicisti africani,  tutti ventenni, dove sono ospiti di vari progetti e centri di accoglienza e dove stanno portando avanti i loro percorsi di integrazione e inclusione sociale e lavorativa: Sardegna, Calabria, Sicilia, Lazio, Toscana, Veneto. Due ragazzi della band sono invece “salernitani”. A. e S., rispettivamente trombonista e sassofonista, vivono e lavorano nella nostra città. Il primo è stato fino a pochi mesi fa ospite del locale Progetto SPRAR promosso dal Comune di Salerno e gestito dall’ARCI. “La storia di questa marching band” – dichiara Francesco Arcidiacono, presidente dell’ARCI di Salerno – “è la bella storia di un grande sogno e di un vero e proprio “ricongiungimento artistico”. ARCI Salerno intende promuoverla e portarla in primo piano, in uno scenario, quello del nostro Paese, dove troppo spesso si parla di immigrazione strumentalmente, per alimentare allarmismi e fomentare l’odio, per un tornaconto facile, ma pericolosissimo, in termini di consenso elettorale.

Sempre alla serata di domani parteciperà anche un coro di 44 bambini, “Dream And Sing” composto dagli alunni dell’Istituto Comprensivo Don Alfonso De Caro, di età compresa tra gli 8 e i 14 anni, guidato dall’insegnante Argentina Napoli, il coro è composto da Rosita Merola, Giorgia Marino, Alessia Naddeo, Adelaide De Palma, Sofia Napoli, Irene De Carluccio Andrej Tulbure, Giulia Pastore, Arianna Sessa, Gaetano Barbarulo, Aleida Molina,Sara Boccia, Stefania Boccia, Linda De Chiara, Emanuela Barra, Giorgia Galdieri, Syria Cimmino, Chiara D’Arco, Carlos Emanuelli, Cristian Apicella, Anna Rita Mauro, Chiara Natella, Elvira Natella, Maria Rosaria Gnazzo, Marilena Gnazzo, Sofie Daniel, Marianna Mangiola Teresa Forte, Giulia Vitale, Loretta De Chiara, Giovanna Satamaria, Francesca Iannone, Cristina Torre, Giulia Torre, Ida Aprile, Diego Maria Maiellaro, Alessandra Sessa, Rebecca Napoli, Melissa Sica, Leonardo Fusco, Chiara Amoroso, Giulio Vicinanza, Rosalinda Iannone, Gerardina Pierri.

Nel corso della serata, che sarà presentata da Rosita Sosto Archimio, ARCI Salerno e La Tenda saranno nel foyer dell’Augusteo con un banchetto della campagna nazionale “Io Accolgo” e sarà possibile firmare per l’abolizione dei cosiddetti ex decreti “sicurezza” e degli accordi del Governo italiano con la Libia.

I biglietti per assistere alla serata hanno un costo di euro 15 e potranno essere acquistati da domani al botteghino del Teatro Augusteo.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest