Benevento: rinvenuta una cimice nella stanza del direttore del Conservatorio

 Immediata la denuncia da parte del M° Giuseppe Ilario e della dottoressa Caterina Meglio           

E’ stato solo per un puro caso che è stata trovata una microspia nascosta nell’ufficio del direttore del Conservatorio di Benevento. A darne notizia è stato lo stesso direttore Ilario, che attraverso una nota, ha spiegato quanto successo la scorsa mattina. “Ho chiamato immediatamente i carabinieri, che hanno constatato l’accaduto e sequestrato l’oggetto per ulteriori indagini. Non ho alcuna idea di chi abbia potuto commettere una simile azione.  – ha detto Giuseppe Ilario – Ma non avendo nulla da nascondere, non vedo alcun motivo di tacere un simile ritrovamento. Quel che è certo, è che da questa stanza sono partite diverse denunce, amministrative e direttive, del Conservatorio. Al momento, la giustizia sta facendo il suo corso, e siamo in attesa di sviluppi. Negli ultimi quattro anni, grazie al lavoro di tutti, il Conservatorio “Nicola Sala” ha raddoppiato gli iscritti ed è diventato un fiore all’occhiello del sistema Campania. Questo, evidentemente, ci ha rafforzati e ha creato un rapporto solido con tutte le istituzioni e gli enti locali presenti sul territorio, ma ci ha creato anche dei nemici, adesso ne abbiamo le prove. Operando nella completa legalità, non posso che sorridere di fronte a una microspia, che invece rivela la statura morale di coloro che remano contro con qualunque mezzo, senza arretrare di fronte all’illecito. Posso soltanto confermare che Caterina Meglio ed io continueremo a lavorare sereni, come sempre abbiamo fatto. La parola, adesso, è ai Carabinieri.”

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest