Sassuolo schiantato in rimonta, il Napoli tenta la fuga

Callejon e una doppietta di Higuain regolano gli emiliani, passati in vantaggio dopo appena un minuto con un rigore

NAPOLI – Anche il Sassuolo è ko, e il Napoli allunga: ora è a +4 sull’Inter seconda, aspettando le gare di Juve e Fiorentina. Ma era stato un avvio da brividi, con gli ospiti avanti dopo 1′. Albiol abbatte Sansone in area, Giacomelli indica il dischetto e Falcinelli trasforma. Un San Paolo già gelato per la temperatura diventa polare. Ma gli azzurri iniziano a macinare gioco, e ribaltano la gara con la prima rete in campionato di Callejon (19′), con un colpo di testa su assist di Insigne, e l’immancabile timbro di Higuain (42′), servito da Hamsik. Al terzo minuto di recupero della ripresa, Callejon recupera il pallone sulla destra e serve il Pipita, che conclude con un sinistro che s’infila alla sinistra di Consigli Un’altra doppietta: per Gonzalo sono 20 gol in 20 partite.

 

 

NAPOLI-SASSUOLO 3-1 (2-1)

NAPOLI (4-3-3): Reina 7, Hysaj 6, Albiol 6, Chiriches 6 (22′ st Koulibaly 6,5), Ghoulam 6, Allan 6, Jorginho 6, Hamsik 6,5 (42′ st Lopez sv), Callejon 7, Higuain 7,5, Insigne 7 (31′ st Mertens 6). All.: Sarri 6,5

Sassuolo: (4-3-3): Consigli 5,5, Vrsaliko 6, Ariaudo 6, Acerbi 6, Peluso 6, Missiroli (15′ pt Pellegrini 6), Magnanelli 6,5, Duncan 7, Politano 6,5 (22′ st Floro Flores sv – 37′ st Defrel sv), Falcinelli 6,5, Sansone 6,5 All.: Di Francesco 6,5.

Arbitro: Giacomelli di Trieste 6,5

Reti: nel pt 2′ Falcinelli (rig), 18′ Callejon, 41′ E 93′ Higuain

Angoli: 5-3 per Sassuolo. Recupero: 1′ e 3′. Ammoniti: Acerbi per gioco scorretto. Spettatori: 40 mila. In segno di lutto per la moglie di Chalobah, prima della gara è stato osservato un minuto di silenzio

(Foto Ssc Napoli/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest