Napoli, Valeria Valente vince le primarie del centro sinistra

Minimo lo scarto dei voti con Antonio Bassolino. Seguono Marco Sarracino e Antonio Marfella

“Napoli ha scelto di guardare avanti con una nuova classe dirigente. Grazie a tutti i cittadini. E ora tutti insieme nel centrosinistra per tornare al governo della città”. Così Valeria Valente ha annunciato la sua vittoria alle primarie del centrosinistra a Napoli.

“Mi sento investita di una grande responsabilità. Gli altri candidati? Non li ho sentiti, ma abbiamo sempre detto che chiunque fosse stato il vincitore avrebbe avuto il sostegno degli altri e sono convinta che arriverà, perché abbiamo una grande sfida davanti”.

Con uno scarto di circa 900 voti, Valeria Valente ha vinto le primarie del centro sinistra battendo Antonio Bassolino.  Il dato finale la attesta al 45.8 per cento con oltre tredicimila voti, l’antico maestro si ferma al 42.8. Staccati Sarracino col 9.8 e Marfella al 5.7. I votanti – stando alle rilevazioni in attesa di ufficializzazione da parte del Pd – dovrebbero attestarsi intorno ai 30.000.

 

BASSOLINO “A CHI HA VINTO IL COMPITO DI ANDARE AVANTI” – “Mi dispiace che non siamo andati oltre un certo limite, mi sono candidato per riaprire dialogo con la città e con il partito.

C’è stata una spinta al rinnovamento della politica, è ripartita la partecipazione. Ed è stato utile alla città e alle altre forze. Io ho dato contributo con passione e caparbietà e con tutte le mie forze. A chi ha vinto adesso spetta il compito di andare avanti”.

 

BENEVENTO, VINCE DEL VECCHIO – E’ Raffaele Del Vecchio, vicesindaco uscente, il candidato sindaco del Pd al Comune. Alle primarie ha ottenuto il 66% contro il 34% di Cosimo Lepore. Record storico di votanti per le primarie con 5.421 elettori, duemila in più rispetto a quelli del 2013.

(Foto Valeria Valente/Fb)

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest