Napoli: Carabiniere si spara, morto in ospedale

Quarantacinque anni lascia moglie e figlia piccola

É morto il maresciallo dei carabinieri che stamattina, nel Tribunale di Napoli, si è sparato un colpo di pistola alla testa con l’arma di ordinanza. L’uomo, che aveva 45 anni, risiedeva nel Casertano. Secondo quanto si è appreso il tragico gesto sarebbe riconducibile a problemi di carattere familiare. All’ospedale Cardarelli, dov’è morto, è giunto a bordo di un’eliambulanza. Il maresciallo lascia la moglie e un figlio piccolo.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest