Morto l’uomo che ha ucciso moglie e figlia

Si era tagliato la gola dopo aver realizzato il delitto compiuto, uccidendole a colpi di ascia

GIUGLIANO – È deceduto in ospedale l’uomo che stamani ha ucciso la moglie e la figlia a colpi d’ascia in una casa a Licola mare e si è poi ferito alla gola con un coltello. Quando i carabinieri sono giunti in casa era ancora lucido. Poco prima al suo datore di lavoro che era andato nel suo appartamento aveva detto: “Ho fatto un guaio”.

L’ucraino lavorava in un vivaio, il cui titolare, non vedendolo arrivare stamane, si è recato a casa sua per capire cosa fosse successo. Qui ha scoperto l’accaduto. Il 44enne, dopo aver ucciso moglie e figlia, ha tentato di togliersi la vita ferendosi alla gola ed e’ stato trovato riverso sul pavimento dell’abitazione, in una pozza di sangue. Ancora da ricostruire i motivi del raptus omicida. Dalle prime indiscrezioni pare che l’uomo fosse dedito all’alcool. Sull’episodio indagano i carabinieri.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest