Harakiri Napoli, fa festa il Lecce

Festival degli errori tra gli azzurri, i salentini passano al San Paolo 3-2

Il Napoli si suicida in casa con il Lecce, nel festival degli errori. A passare sono i salentini 3-2, per la disperazione degli azzurri. Nel Lecce a segno due volte Lapadula, con la retroguardia sorpresa, e Mancosu, grazie a una gran punizione. Illusorio pari di Milik, inutile la rovesciata gol di Callejon, ad accorciare nel finale. Ma sul match grava l’episodio di un rigore non assegnato al Napoli, per fallo su Milik, agganciato in area, ma perfino ammonito per simulazione. Non è un alibi, ma un grave svarione dell’arbitro Giua.

(Foto SSC Napoli Official/Twitter)

NAPOLI-LECCE 2-3 (0-1)

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Lobotka (46′ Mertens), Demme, Zielinski; Politano (64′ Callejòn), Milik, Insigne (77′ Lozano). A disposizione: Meret, Karnezis, Hysaj, Luperto, Manolas, Allan, Ruiz, Llorente. Allenatore: Gattuso

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Rispoli, Lucioni, Rossettini, Donati; Deiola (91′ Paz), Majer (68′ Petriccione), Baràk; Saponara; Falco (75′ Mancosu), Lapadula. A disposizione: Sava, Chironi, Vera, Shakhov, Monterisi, Calderoni, Maselli, Rimoli, Dell’Orco. Allenatore: Liverani

Arbitro: Giua di Olbia

Marcatori: 29′ e 61′ Lapadula, 48′ Milik, 82′ Mancosu, 90′ Callejòn

Note: Ammoniti: Koulibaly, Zielinski, Milik, Mario Rui, Demme, Rispoli, Vigorito, Petriccione; Recupero: 0′ e 5′

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest