Atitech, esposta una bara al presidio dei lavoratori

Protesta contro la decisione dell’azienda di chiedere unilateralmente la cassa integrazione straordinaria a zero per i 178 dipendenti. Domani incontro al Mise

All’ingresso dello stabilimento di Capodichino è stata collocata una bara con la scritta “Rispetto per l’ accordo del 2015”. Prosegue il presidio dei lavoratori della “Atitech manifacturing srl”, l’azienda dell’imprenditore Gianni Lettieri che si occupa della manutenzione di aeromobili. Protestano contro la decisione della società di chiedere unilateralmente la cassa integrazione straordinaria a zero per i 178 dipendenti. Alcune decine di operai sono in strada con le bandiere di tutte le sigle sindacali. All’azienda, i dipendenti chiedono il rispetto dell’accordo siglato nel 2015 che prevedeva l’ impegno a non fare ricorso agli ammortizzatori sociali ed il rilancio delle attività industriali. Un incontro al Ministero dello Sviluppo economico sulla vertenza è previsto per domani.

(Foto Luigi Orey Martusciello/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest